Senza cottura dolce al doppio cioccolato

Laura Bosio - 9 settembre 2017

Crostata alle pesche nettarine e scaglie di mandorle

Laura Bosio - 9 settembre 2017
Semifreddo

La crostata alle pesche nettarine, cioè le pesche noci, è quanto di meglio si può fare con la frutta di fine estate.

Siamo a settembre, le scuole stanno per ricominciare, le vacanze sono entrate di diritto nell’album dei ricordi, le temperature si sono abbassate e accendere il forno diventa un piacere.

Pesche a fette

Con un chilo di pesche noci ho preparato una confettura, che ahimè è rimasta leggermente liquida; questa caratteristica la rende adatta per la cottura un forno, poiché il calore la fa evaporare ancora un po’, quanto basta per una crostata perfetta.

Ingredienti per confettura alle pesche fatta con il Bimby

1 kg di pesche nettarine

450 gr di zucchero

il succo spremuto di 1 limone

Sbucciate le pesche e tagliate a spicchi dentro il boccale. Date una frullata di 3 secondi e aggiungete lo zucchero e il limone.

Chiudete il coperchio  e appoggiatevi sopra il cestello (per coprire il foro e non far fuoriuscire il composto in ebollizione). Se le pesche sono molto succose, occorre cuocere anche  1 ora e mezza per addensare la confettura.

Temperatura 100 gradi, velocità 2.

Se non avete il Bimby, va benissimo la pentola sul fuoco.

Preparate i vasetti sterilizzati per la conservazione e quando il composto sarà pronto versatelo bollente nei vasetti e richiudete.

Io li conservo in frigo.

 

Ingredienti per la frolla (stampo rettangolare)

175 gr di farina 00

125 gr di burro

80 gr di zucchero

un pizzico di sale

1 tuorlo

buccia grattugiata di mezzo limone (a piacere )

Tagliare il burro a pezzetti e aggiungervi lo zucchero e il sale.

Aggiungere la farina, il tuorlo e la buccia di limone. Impastate con la punta delle dita velocemente e man mano che gli ingredienti si mischiano, impastate con più energia. Formare un panetto.

Se avete tempo, ponetelo in frigorifero, ma se siete di fretta, potete stenderlo direttamente nella tortiera, premendo e livellando con le dita sulla base e lungo i bordi. Bucherellate la base con i rebbi di una forchetta e in seguito riempite con la confettura di pesche.

A me piace mettere anche la frutta fresca, le pesche tagliate a fettine e alcune scaglie di mandorle , che danno croccantezza.

Spolvero  poi un po’ di zucchero sulle pesche e metto in forno a 180 gradi per 25 minuti.

Controllate la cottura.

La frolla non deve essere pallida ma ben dorata.

Pronta da infornare

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il profumo di questo dolce è davvero gratificante, ma all’assaggio dimostra una spiccata personalità, un gusto deciso e forte come l’estate!

le mandorle

Leave a comment