tiramisu

 

È sicuro che ognuno di voi ha la sua ricetta ma è giunto il momento di svelare le dosi per i miei tiramisù monoporzione.
Io li ho fatti in tutte le maniere: con i pavesini, con i savoiardi, con il pan di Spagna… scegliete voi quello che preferite.
Però adoro prepararli come monoporzioni e aggiungerci qualcosa di diverso ogni volta.

Dosi 18 ciotole

12 uova di gallina livornese a pasta gialla (donano un bel colore giallo alla crema);
750 g di mascarpone;
12 cucchiai di zucchero semolato;
6 cucchiai di Marsala vecchio Florio secco;
essenza di vaniglia;

Caffè espresso o di moka;

Tre cucchiai di amaretto;(facoltativo)
Due confezioni di pavesini o savoiardi;
Cacao in polvere;
Oro alimentare;
Decorazioni con cioccolato fondente;

Procedimento

Dividere gli albumi dai tuorli e sbattere con una frusta tuorli con lo zucchero. A parte montare gli albumi a neve ben ferma. Aggiungere ai tuorli il Marsala e la vaniglia. Inserire il mascarpone e continuare ad amalgamare.
Preparare intanto il caffè; una moka da sei e una moka da tre.
Incorporare gli albumi montati a neve delicatamente finché la crema non risulterà omogenea e liscia.
A volte invece degli albumi ho aggiunto panna montata, per una crema più ricca.
Inzuppare i pavesini nel caffè diluito con l’amaretto e creare degli strati successivi nelle ciotolina di biscotto e crema.
Prima di servire spolverare con il cacao e decorare a piacimento.

Io adoro appoggiarvi qualche foglioline di oro oppure decorazioni fatte con cioccolato fondente e granellini di zucchero.

Conservate il tiramisù in frigorifero anche se sono certa non durerà lì dentro a lungo.

Tiramisù design

Laura Bosio

Mi chiamo Laura, classe 1971, piemontese di origine (papà Renato orgoglioso vercellese), brianzola d’adozione (Luca mio marito residente lì), amante di Milano sin da piccola (mamma Antonia milanese ha avuto la sua influenza sui miei gusti). Ho studiato Scienze dell’educazione e della formazione e lavoro da sempre in ambito sociale ed educativo, cercando di bilanciare come posso il mio ruolo di mamma (Andrea, Viola e la pelosina Pixie), con quello di lavoratrice a tempo pieno ed ora anche di blogger!.
Era circa nel 2008 quando si è impossessata di me una dolce ossessione, sfornare dolci, preparare dessert, studiare, fare corsi per imparare tutte le tecniche della brava pasticcera!
Fare dolci essenzialmente mi da gioia, è così.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *